27. “Sogni, percezioni e tachicardie”

24 ottobre 2011

Di nuovo. Qua.

A farmi tessere i fili del cervello dalle tue oscure idee.

A contemplare la poesia sperando che diventi luce.

Io non ci capisco più niente.

Mi sembra di capire troppo o di non capire affatto.

Ho paura, se penso di aver capito:

quanto ho capito non può essere per me.

No. E’ troppo.

Troppo incantevole per non essere un trucco.

Troppo infuso d’amore per non essere indifferenza.

Allora dimmi: sogno?

No perché io sogno sempre le tue mani,

le tue mani che suonano.

Non possono essere vere quelle dita…

ma perché mi toccano?

perché mi sfiorano la pelle mentre la pelle dorme?

I ricordi inventati dei tuoi tocchi

risuonano dentro di me, a suon di cuore.

Io li registro e li continuo a far suonare.

Sarà per questo che a volte sento il mio cuore

troppo alto e troppo forte per non poterlo ascoltare.

Sarà così, un richiamo d’attenzione

quando la musica parte senza averla fatta partire.

Dice: eccomi, vibro in te.

Scorro nelle tue vene portando parole nel tuo sangue.

Fluisco. Cerco una via, e altro non trovo

che un sentiero verso il cuore,

dove tutta l’anima confluisce

e, confluendo, trema.

Non temere questi brividi regolari e accelerati,

sono la scossa che ti fa ricordare di me.

Soffri in silenzio, lascia cantare

chi sa davvero farlo. Io, canterò per te.

Ora, sento una voce. Chi mi sta parlando?

Sei tu quella voce? Di nuovo,

precipito nell’abisso dell’incertezza,

certa di non averne scampo.

Oggi, quando ho letto quella canzone,

una lacrima sentenziosa ha scritto sui miei occhi

la felicità di una felicità intravista.

Che pathos. Che emozione ardente di voglia.

Era per me? Tu, eri per me?

Plausibile. O forse impossibile.

Ma la speranza che vive sull’olimpo

non vuole saperne di farsi mortale,

non ne vede i giovamenti.

Continuerò a illudermi

o sarò l’esito di quello che spero?

Spero di scoprirlo.

 

 

About these ads

34 Risposte a “27. “Sogni, percezioni e tachicardie””

  1. Bellissima e tortuosa come solo può essere l’amore…..Buon inizio settimana Paola.

  2. …carissima Poemona: scrivo solo una mia idea.
    Può esser significante sperimentar di vivere anche con “l’impossibile plausibile”.
    L’ipossibile plausibile è quello che si vede nei cartoni animati. Esempio: “il terribile topolino che mette in bocca al gatto Silvestro un candelotto di dinamite, che poi scoppia, mandando in 1000 pezzi il gatto. Ma in quel momento nessuno che segue quel cartone pensa che il gatto sia veramente morto: anzi, vederlo in 1000 pezzi fa pure sorridere!
    Poi, nella scena successiva, subito dopo la deflagrazione, si vede Silvestro pronto per un’ altra avventura con i topo……come se niente fosse accaduto. Ecco cos’ è “l’impossibile plausibile”.
    La nostra vita, quella di tutti i giorni, è fatta anche di impossibilità plausibili. Un esempio? Molti giovani che cercano un lavoro e non lo trovano. E quale società che si auto-definisce civile e democratica permetterebbe simili condizioni (futuro) ai propri ragazzi? Eppure succede: in Italia come all’ Estero.
    E quale amor sincero non meriterebbe altrettanto amore?
    E quale illusione non sia solo felicità (G. Leopardi)?
    E quale tenebra non sia anche luce?
    Continuo?
    Plausibile. Impossibile. Ma percettibile.
    Buona giornata,,,
    PFP

  3. Rebecca o semplicemente Pif ha detto

    Arreaverso questa poesie si può vedere le sfumature della passione d’amore…

  4. Lolli ha detto

    La via più giusta è quella che va dal profondo alla luce … Un :-)

    • poemonapage ha detto

      Spettacolare… dobbiamo seguire il sole…

      Un sorriso anche a te!
      e un bacio!

      • Lolli ha detto

        Non abbiamo mani, nè sorrisi, nè amore, se non percorrendo la via dell’accettazione della nostra individualità … ma tu, come ho già avuto la possibilità di scrivere, credo sappia come percorrere i sentieri che dal tuo “dentro” portano all’esterno, e già questo è “luce”. Con simpatia. Lorena.

  5. ecodelvento ha detto

    ….come se…”non avessi abbastanza fiato” per respirare questa emozione…

  6. Soul ha detto

    Profondo,un bel respiro prima di immergersi….
    sono molto belle le immagini in bianconero che scegli per i tuoi articoli.
    Ti auguro una buona settimana
    Buona notte
    un abbraccio.
    Soul.

    • poemonapage ha detto

      Grazie Soul!

      dal tuo blog, di fotografia non ho che da imparare… ;)

      Buona notte anche a te
      e sogni d’oro e d’argento!

      Grazie infinite per esser passato di qui…

      Bacio!

  7. arielisolabella ha detto

    ahh l’amore…per un sasso in una scarpa ..meglio l’amicizia anche solo tra donne rara e preziosa… un caro saluto ed un po’d’invidia !
    :-)

    • poemonapage ha detto

      “Ho sassi nelle scarpe,
      polvere sul cuore,
      freddo nel sole
      e non bastan le parole”
      direbbe Vinicio Capossela…

      L’amicizia vera è un bene inestimabile che posso dire di conoscere (in questo sono davvero fortunata).
      L’amore… sì, è altrettanto inestimabile, ma il mio amore non è corrisposto, perciò non è sempre fonte di felicità… :(

      Un caro saluto anche a te!
      Un bacio!

  8. Ciao cara, grazie della visita e della tua amicizia … che bellissime poesie molto intrigante haaa quando si parla d’amore con un semplice “Ti amo” vale molto più di qualsiasi ricchezza.
    Ti abbraccio e ti auguro una dolce buona notte carissima ;)
    By Melissa!

    • poemonapage ha detto

      Figurati! adoro scoprire nuovi talenti :)
      Il tuo blog mi dona una tale pace…

      Grazie a te per essere passata a trovarmi! MI fa un piacere immenso…
      Hai ragione, un “ti amo” è come un abbraccio quando piove… ti fa sentire amato, protetto… Peccato che questo mio amore non sia ricambiato… ma vabbè, cerco lo stesso di trarne il meglio…

      Ti abbraccio anch’io
      e ti auguro una notte piena di sogni speciali…

      Con amicizia,
      Paola

  9. Harielle ha detto

    Cara Paola,
    è stato bello leggerti, e lo sarà ogni volta di più, perchè ora non voglio perdermi più una riga di quel che scrivi. In nome della Basilicata, in nome dell’amore e di quanto c’è di bello al mondo, un abbraccio,
    Harielle

    • poemonapage ha detto

      Sei dolcissima!

      Ti ringrazio all’ennesima potenza! So di aver appena guadagnato una “follower” coi fiocchi ;)
      E anche tu hai guadagnato una lettrice accanita!

      Un abbraccio affettuoso!

  10. Salvo ha detto

    grazie per l’emozione che mi hai donato leggendoti, spero di leggerti spesso, un abbraccione.

  11. rebusrebus ha detto

    Bellissime quelle mani graffianti, lo smalto staccato, bell’atmosfera con le tue parole.

  12. Carmen B. ha detto

    Incantata di conoscerti mia cara! Sei un mare di sensazioni gettate fra le righe e hai una percezione dilatata del cuore che parla di riflessioni!
    Un cervello nel cuore… e il cuore che vorrebbe buttare via il cervello che lo tormenta.
    Questa poesia è bellissima.
    Ti sono grata io per essere passata da me… e ti sottoscrivo subito e ti linko fra gli amici… sei da non perdere!
    Ciao cara… a prestissimo e grazie per le tue parole…. grande cuore.

    • poemonapage ha detto

      Incantevole Carmen,
      ti ringrazio tanto per questo tuo slancio d’affetto! Me lo prendo tutto e lo rimando anche a te! Passare dal tuo blog è stato illuminante… il tuo è uno di quei blog scritti col cuore in mano. E io amo lasciarmi trasportare dai pensieri e dalle sensazioni dei cuori altrui… soprattutto quando mi rendo conto che questi sono grandi grandi…

      Non ti perdo di vista neanch’io! Se non dovessi sentirmi tutti i giorni è solo perché sono sempre piena di studio – ma io leggo, e poi ci ritorno su con gioia…

      Linkarmi tra gli amici è un gesto dolcissimo, grazie Carmen!
      Lo farei anch’io se solo ne fossi capace… sono un po’ impedita con WordPress, eheh! ma ci lavorerò su :)

      Nel frattempo, sappi che hai appena trovato qualcuno che non ti vuole lasciare andare :)

      Un bacione!
      e grazie per questo tuo commento intelligente e sensibile…

  13. Mi è piaciuta la parte in cui scrivi di precipitare in un abisso di incertezze, dove l’unica vera sicurezza è quella di non avere vie di scampo.

    A me accade il contrario: vivo in un mondo di certezze, che tengo sotto controllo, ma l’unica incertezza che mi tormenta è quella del destino al quale andrò incontro. Quando? Come? Dove???

    Un abbraccio :D

    • poemonapage ha detto

      E’ quasi buffo vedere come ognuno di noi abbia il suo mondo… nessuno esclude l’altro, ma siamo tutti unici. Speciali. Anche nelle nostre paranoie (dolci o meno dolci che siano).

      Le certezze possono essere una solida base sui cui poggiare per vivere bene…
      Non temere il futuro poiché lo stai costruendo su qualcosa di consolidato, di certo, per l’appunto… E’ bello vagare all’interno della vita e lasciarsi sorprendere!

      Ti abbraccio forte!

  14. midnightbright ha detto

    L’universo vibra e noi con esso, quale che sia quanti che siano e pur sorvoliamo sulle stringhe che somigliano al pentagramma, ma come non notare che ce ne mancano almeno la metà?
    Sarà che non saremo mai completi dentro questi corpi che limitano l’essere al non essere? O che ciascuno ha il proprio set di righe e qualcun’altro lo completa?

    Sia che i vostri suoni possano unirsi in melodia e l’universo riempirsi delle vostre voci, che i pianeti possano ballare la vostra musica e le stelle intonare il vostro canto.

    Non c’è poesia che non descriva un sogno né sogno che non descriva una realtà ed è con questo pensiero che devi addormentare il tuo corpo, affinché il risveglio della tua anima possa essere felice.

    Buonanotte:-)

    • poemonapage ha detto

      Come sempre, Davide, mi sorprendi con i tuoi pensieri sopraffini…

      Mi piace l’idea di essere un pentagramma incompleto… ospitiamo note, musica, arte. Ma non riusciremo mai a scoprire i segreti del mondo… il mondo ci sfugge, come un suono che si dissolve in lontananza…

      Il sogno descrive la realtà. Vero. Forse è per questo che talvolta i sogni sono incubi…

      Un bacione, mio caro!

  15. biobioncino ha detto

    sensuale e triste….un bacio paola

  16. nico ha detto

    Devi avere molto amore dentro per scrivere così.
    Spero tu non ti inaridisca mai: è peggio dell’inferno. :*

    • poemonapage ha detto

      Grazie per questo tuo caro augurio…
      Oggi tra l’altro è il mio compleanno, perciò prenderò queste tue parole come regalo inestimabile e ne farò tesoro!

      Un bacione! :*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: