33. “Schermo, l’illusoria percezione”

8 novembre 2011

Stanotte ho fatto una scoperta: tu hai una forma.

Essa si appisola sul letto. A volte sorride. A tratti si sposta il ciuffo,

sempre con lo stesso gesto della mano.

Di tanto in tanto parla, con piccoli intercalari in lingua straniera,

a passo di jazz, sulla stregua dei versi del piacere.

Improvvisamente scoppia a ridere, in una risata sonora,

e breve, tanto quanto l’illusoria percezione

del tempo passato dall’ultima volta che te l’ho sentita creare.

Costantemente ascolta, e segue il ritmo con la bocca.

In certi momenti sembra che essa pensi,

ma quello che pensa, chissà.

Poi mi guardi dritto negli occhi, puntando gli occhi all’obiettivo.

Quel tuo sguardo un po’ perso nel vuoto,

che ho sempre amato come opera d’arte vivente,

si ripropone alla mia vista, fissandomi a sua volta.

Ti rileggo gli occhi e ogni riga della faccia.

E’ quell’espressione che preannuncia qualcosa di buono.

E a me viene voglia di mangiarti, come per un cucchiaio

il suo dolce. Mi gusto ogni tuo sapore,

attraverso uno schermo che però è inodore.

Alla fine sposto lo sguardo:

il tuo è amabilmente perso.

Il mio, invece, guarda inesorabile nel vuoto.

About these ads

61 Risposte a “33. “Schermo, l’illusoria percezione””

  1. annitapoz ha detto

    Bellissimi versi! Bravaaaa

  2. cordialdo ha detto

    Molto bella la descrizione in versi di un dialogo fatto solo con gli occhi.
    Ciao-

  3. Simona ha detto

    Bellissime parole..buona giornata Paola:)

  4. lauramentre ha detto

    sei veramente brava. e complimenti per la scelta delle foto.
    :)
    lauramentre

  5. marinz ha detto

    Bellissime parole … mi piace soprattutto il passaggio “come per un cucchiaio il suo dolce”… lo trovo molto profondo, al di là del concetto del mangiare, perchè il cucchiaio è “vivo” reale ed è “lui” che vuole affondarsi nella “dolcezza” del dolce per sentirsene avvolto ma in fondo è la mano che lo guida a questa “scelta”… ci sarebbe da rifletterci per tanto tempo

    Un sorriso :)

  6. queste parole mi hanno letteralmente incantato….sei bravissima a dar corpo alle tue emozioni….serena giornata

  7. biobioncino ha detto

    bella..ti rileggo gli occhi ed ogni riga della faccia…un buona giornata paola..

  8. Sei brava nel dipingere e descrivere sentimenti e sensazioni…
    Ciao Paola buona giornata
    Trisch

  9. hawck ha detto

    tra le carte, le parole non dette,
    indicibili a dirsi perché ridicole,
    la parte migliore di noi è la pazzia d’essere altrimenti,
    e metterla sulla bocca di chi potrebbe amarci genera paura,
    di non essere abbastanza ovvero d’essere troppo.
    Ma questo è l’unico modo in cui noi siamo veramente,
    fino alla consapevolezza che…
    adesso manca quell’altro piccolo balzo,
    che fa del giorno senso,
    quel gesto, che in un solo attimo
    rende consapevoli, che noi,
    proprio solo noi, riusciamo a volare.

    hawck

  10. Carolina ha detto

    Esiste davvero il vuoto? Me lo domando spesso…il vuoto, il mio vuoto mi fa tirar fuori quasi tutte le parole del mio blog..un vuoto tanto pieno.

    Un sorriso

    • poemonapage ha detto

      Grazie mille, Carolina, per esser passata da qui! Mi fa molto piacere! :)
      Il vuoto… credo sinceramente che esista…
      E quando il vuoto è tanto pieno fa proprio star male…

      Passerò a documentarmi meglio sul tuo blog…

      Un bacione! :*

    • Nemo Spleen ha detto

      Mi permetto di risponderti anche io!
      Paola ha ragione, il vuoto esiste, sia fisicamente che emozionalmente, prova a prendere una sacchetto di plastica o di carta e prova a togliergli tutta l’aria da dentro, vedi che il sacchetto si accartoccia su se stesso.

      Allo stesso modo, prova a tirar fuori tutta la tua l’aria, le tue emozioni, i tuoi sentimenti e i tuoi pensieri e cosa rimarrebbe di te?
      Forse solo un ammasso di carne informe.
      Il vuoto esiste e fa realmente male!

      Un vuoto pieno di vuoto…

      Un sorriso e scusa ancora se mi son permesso.

      Alec (Nemo)

      • cordialdo ha detto

        Alec, mi permetti di farti osservare che non puoi paragonare il vuoto fisico, pneumatico a quello emotivo. Sono sue cose che non hanno attinenza. Il vuoto emotivo lo provi sempre ed è incommensurabile in relaxione alla causa che lo ha determinato.
        Ciao, comunque, e non prendere il mio intervento sul tuo commento come una lezione. Sai è solo questione di capelli più o meno grigi.

    • Carolina ha detto

      Grazie a te Paola

      E’ un concetto strano quello di vuoto…il vuoto mi fa venire in mente il nulla…esiste un nulla senza davvero nulla?
      Signore e signori, non so davvero…mai provato il vuoto credo…ho provato dolore, rabbia, collera…ma il vuoto no…

      Il pensiero del sacchetto senz’aria rende l’idea..ma non credo sia possibile per la mia concezione di essere umano, rimanere con solamente un involucro da gestire…almeno finora

      Una serena notte.

      • poemonapage ha detto

        Ma che bella questa discussione che è venuta fuori… Grazie per averla aperta proprio qui, su queste mie pagine. Mi raccomando, sentitevi liberi di fare questo, sempre… :)

        A questo punto dovrei teoricamente intervenire io e dire chi abbia più ragione e chi ne abbia meno… Ma no, non lo farò, perché io non sono il giudice di nessuno – e poi mi piace pensare che ognuno abbia sempre un po’ di verità in tasca…

        Un bacione a tutti voi
        e buona notte! :*

  11. Ricambio i complimenti che hai fatto a me colgo l’occasione per farli a te a mia volta.
    Mi piace davvero tanto come scrivi.
    Tornerò presto a rileggerti con maggiore attenzione.

    Un caro saluto.
    Fabio.

    • ah, dimenticavo… ritornerò anche per capire meglio il senso dell’ultimo verso che mi ha colpito come un treno in corsa. Devo riprendermi dallo shock e assimilarlo bene.
      ok, ora vado. :D

      • poemonapage ha detto

        Wow, ma che gentile! Ti ringrazio di cuore…
        Oh sì, torna a trovarmi quando vuoi, a me farà un piacere immenso!
        Grazie per esserti soffermato sulle mie parole, Fabio… è splendido quando qualcuno mi cerca di capire… :)
        Spero che tu abbia assimilato, allora…

        Un bacione!
        passerò domani da te :)

  12. Simmy ha detto

    In realtà non ci sono parole per commetare. Un semplice Complimenti credi che basti? :)
    Buona giornata Simmy

  13. Nemo Spleen ha detto

    Blink! L’iPod suona, ho ricevuto un e.mail, chi sarà a rompere a quest’ora? Gli aforismi del giorno? Bastardidentro con la loro solita e.mail idiota? oppure qualche mio “amico” in cerca di una spalla a cui piangere… Bah… La guarderò più tardi…
    No, la curiosità sale, sblocco l’iPod e leggo:

    “poemonapage” 01:59
    [New post] 33. “Schermo, l’illusoria…
    New post on poemonapege 33. “Schermo,
    l’illusoria percezione” by poemonapage…

    curioso apro la mail, quasi assopito dal sonno e leggo… o forse sogno…
    La televisione che stavo guardando si era ammutolita d’un tratto,
    quell’immagine di quella persona, per me donna e per te penso uomo si affacciava a me come in questo racconto, come in questo sogno da te scritto.
    A passo di jazz, come un violoncello pizzicata, parla, ride, gioca con i capelli, cosa starà facendo?
    Sogno ancora, sogno o sogniamo i tuoi occhi vuoti nel’obbiettivo, di questa storia…
    Scosto lo sguardo e vivo nei ricordi, nei desideri e nelle paure, il tuo invece rimane fisso…
    Sogniamo…

    Grazie Paola, dopo molto tempo ho sognato realmente questa notte.

    Un abbraccio forte.
    Alec (Nemo)

    • poemonapage ha detto

      Grazie a te, mio caro amico (anche se so che non vuoi che ti ringrazi…) ;)

      Mi hai detto una delle cose più belle che mi si potesse dire… se queste semplici parole ti hanno fatto sognare, allora queste semplici parole assumono subito un valore aggiunto… e tutto ciò grazie al potere della tua fantasia… :)

      Grazie per aver letto la poesia nonostante l’orario tardo della notte… E se la tua mente ha sognato, significa che essa è in grado di creare mondi paralleli fondati sulla tua grande profondità.

      Sei speciale, ricordalo.

      Un bacione!
      E buona notte ;)

  14. maria ha detto

    E’ sempre un piacere leggerti.
    Ciao Paola e buona serata

  15. IL PIANTO DI MEHREGIAH ha detto

    Complimenti! Bellissime sensazioni…
    Non è strano comprendere e godere ciò che
    è incomunicabile. L’uomo non comunica, solo attraverso le parole, spesso lo sguardo, i gesti riescono a trasmettere, ciò che verbalmente non si riesce a dire. Quante volte, davanti allo schermo, mi sono chiesta quali pensieri reali, pullulano le menti delle persone. La conclusione a cui sono giunta è che il pensiero che si desidera tramettere, deve passare attraverso il cuore per diventare attivo e significante…

    Un caro saluto.
    Mehregiah

    • poemonapage ha detto

      Magnifiche parole, cara amica mia.
      Io spesso mi ritrovo a pensare a cosa ci sia dietro le virgole e i sospiri cristallizati su queste pagine… Un po’ come fai tu, che pensi ai pensieri reali che pullulano nella mente delle persone…
      Splendido davvero il modo in cui descrivi il viaggio del pensiero verso il significato…

      Ti ringrazio…
      Un caro saluto a te! :*

  16. NyNo ha detto

    Il vuoto esiste tra il sentire un’emozione e non sapere più come ritornare alla realtà…..

    Nyno

  17. Matteo ha detto

    Il diverso sentire ammazza l’amore.

  18. Angela ha detto

    Ciao Paola, grazie per avermi fatto conoscere il tuo mondo. Scrivi davvero bene ed è bello leggerti. Ti lascio il mio abbraccio buona serata.

    • poemonapage ha detto

      Ciao Angela!

      Ma come sei carina… grazie… Il mio mondo è molto semplice, ma forse lo è un po’ meno il sentimento che provo…
      Sono felicissima di averti qui!
      Domani passo a trovarti anche sul tuo blog :)

      Un abbraccio forte a te
      e grazie di cuore ancora!

  19. Lolli ha detto

    Se l’immagine della persona avesse le unghie … laccate … lo sguardo sarebbe meno … inesorabile! Dolce notte Paola :-)

  20. Godot ha detto

    E’ incredibile come dei versi che sono così palesemente personali riescano ad esprimere qualcosa di così chiaro. E’ un dono che pochi versi hanno… :)

  21. midnightbright ha detto

    Osservando l’immobilità della forma
    si scopre il dinamismo della sostanza,
    l’essenza che inspiriamo
    e l’evanescenza che espiriamo
    sono in continuo movimento,
    come particelle di materia
    che si agitano nel ghiaccio
    mentre la loro anima di luce
    già esplora lo spazio,
    coscienti che il gelo prima o poi dissolverà.

    Un bacio,

    Davide

  22. arthur ha detto

    Beh, uno sguardo perso nel vuoto che fino a pochi attimi prima si era “cibato” di ogni particolare… In fondo ti piace giocare, o sbaglio?

    Un bel modo di raccontare! ;)

    ‘notte…

  23. carlotta ha detto

    l’illusione di conoscere l’altro, è solo un’illusione. Ma poi, in fondo conosciamo veramente noi stessi? Illusione.
    Con le tue rime e i tuoi affondi, dissezioni l’umana e fallace natura, che nuda ed inerme cerca oscuri ed invisibili approdi.
    Un abbraccio

  24. Devis ha detto

    Ma ciao!!!
    Curioso come una scimmia sono passato e devo dire…
    mi piace molto!!!!
    E non mancherò! :D

    Buona giornata!!!

    • poemonapage ha detto

      Grazie, Devis!
      Bellissima anche la nuova immagine sul tuo blog… ihihih!
      Passerò anch’io da te per allietare la vista e per leggere i tuoi simpaticissimi post :)

      Un bacione!

  25. eccomi qua un po in ritardo ma ci sono dai….
    ho letto qualcosa nel tuo blog …a dire il vero solo gli ultimi 3 post hehehe ma e gia un inizio no??
    mi piace perciò ci resto sempre che a te non dispiaccia ehehhehe…
    a presto …paola!!

    • poemonapage ha detto

      Carissimo! :)

      Come vedi anche i miei tempi di risposta non riescono a essere sempre tempestivi… ma stiamo tranquilli, non mettiamoci fretta e viviamo la giornata appieno :)
      Sei stra-super-mega-iper-benvenuto sul mio blog! Mi fa piacere che tu voglia restarci… :)

      Un bacione!

  26. Raffaella ha detto

    Belle, beellissime parole.

  27. nico ha detto

    Passione: ne conservo un ricordo confuso. Purtroppo.

    • poemonapage ha detto

      So cosa intendi… ma cerca di curare il tuo cuore (ho letto il tuo blog) perché il tuo cuore è TUO, innanzi tutto… nessuno ha il diritto di appropriarsene e poi torturarlo…

      Ti mando un bacio! :*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: