36. “Un po’ nuda”

20 novembre 2011

Gambe nere di autoreggenti e pelle scoperta,

sul pavimento gelido della mia stanza da letto.

Mi piace essere un po’ nuda mentre scrivo queste parole.

L’afflizione d’amore s’accascia su di me

come uomo che mi getta a terra,

e, piegata su me stessa, percepisco lieve il mio profumo.

Nella luce smorzata del lampione attraverso la tenda

intravedo nello specchio una figura discinta.

Ora mi sento meno sola.

Un tocco che non pare il mio si fa strada

dal reggiseno ai suoi segreti,

e nella presa morbida delle voluttuosità che m’appartengono

giurerei di essere qui insieme a te.

Prona o supina in base a dove ti sento

illudo l’aria di poterti incontrare,

ed essa, provata dalle mie menzogne,

punisce i miei sensi ricordandomi dell’inverno.

Ogni piastrella mi punge di freddo,

e i miei occhi vedono i miei stessi occhi riflessi.

Quella stretta che si aggrappa al mio petto

è calda come le tue mani da panettiere,

e io non mi voglio affatto coprire

perché coperta o vestaglia

sarebbe sipario di questo vivente mio sogno.

Non ti so dire di no poiché no non sussiste.

Cos’altro è un no se non

del tuo nome la prima e l’ultima lettera?

Sei tu la negazione, non io.

Io non faccio che accondiscendere all’illusione di te

e discendere con la mano sempre più dentro me.

About these ads

78 Risposte a “36. “Un po’ nuda””

  1. Soul ha detto

    Buon giorno cara amica,
    bellissimo questo post un ottimo risveglio per me mentre faccio colazione in compagnia del tuo post,
    SETANERA l’adoro….sei fantastica.
    Un bacio e buona Domenica.
    Ciro(Soul)

    • poemonapage ha detto

      Buongiorno, mio caro amico!

      Che bello esserti stata indirettamente di compagnia, questa mattina! Mi dà un piacere immenso il sapere di aver accompagnato il tuo caffè o il tuo latte e biscotti… Grazie di cuore… e non sono di certo io quella fantastica qui…

      Un bacio, fantastico Ciro!
      Che la tua domenica sia incantevole…

      • Soul ha detto

        Ciao cara,
        so che non sei tu commentavo in generale per le scelte delle immagini che fai che mi piacciono e per quello che scrivi.Il fantastico era indirizzato a te per come componi i tuoi articoli.
        Un bacio con amicizia e fantastica settimana.
        Un abbraccio.
        Soul.

  2. Teresa ha detto

    Molto bello il tuo scritto…mi piace….
    Ti auguro una dolce domenica….e ti lascio il mio sorriso insieme ad un affettuoso saluto…

  3. come sempre bellissimo,,,,,ti auguro una splendida domenica

  4. Molto bella…..anche se in fondo sofferta, buona domenica cara Paola, un abbraccio!

    • poemonapage ha detto

      Eh sì… non so partire da altre terre se non quelle del malessere… Ma non è detto che da lì non si possa proseguire verso mete più felici… ;)

      Buona domenica anche a te, carissima!
      Un bacio!

  5. “Non ti so dire di no poiché no non sussiste.
    Sei tu la negazione, non io.
    Io non faccio che accondiscendere all’illusione di te
    e discendere con la mano sempre più dentro me”
    Prendo in prestito qualche momento queste parole perché è come se le avessi pronunciate io. Grazie.

  6. pado11769 ha detto

    Ieri hai lasciato poche parole a margine di un pensiero notturno sulle mie pagine. Labellezzasalverailmondo è il nome “modesto” che ho voluto dare al progetto che sto condividendo con altri amici.

    Ho avuto modo percepire bellezza anche qui … di quella bellezza che spesso mi disarma … grazie e a presto!

    Pado (Donato)

    • poemonapage ha detto

      Ma grazie… grazie di cuore… La bellezza è un concetto che a volte temo perché spesso me ne sento priva. Però se i tuoi occhi hanno saputo trovarne un po’, allora mi permetti piacevolmente di far dare a me stessa il beneficio del dubbio… Grazie di nuovo…

      A prestissimo, spero, caro Donato!
      Un bacio!

  7. IL PIANTO DI MEHREGIAH ha detto

    Immagini vivide, scritte con grande raffinatezza e sfumature sensuali.

    Grazie per averle condivise, è sempre un piacere leggerti.

    Un caro saluto.
    Buona e serena domenica.

    Mehregiah

    • poemonapage ha detto

      Il piacere è tutto mio! Sono appena passata dal tuo blog e come sempre non posso che notare la tua soffice maestria! :)

      Un caro saluto anche a te!
      Ti ringrazio per aver letto questa pagina…

      Un bacione! :*

  8. Complimenti per i versi, sono davvero splendidi.
    Buona domenica, un abbraccio.

  9. Tua ha detto

    Appoggio la testa alla tua, mia sconosciuta amica, l’appoggio dolcemente come se da quella unione vi possa essere sollievo alle pene del desiderio rifiutato…respira con me e sorridiamo…. Anche se non sappiamo perché…

    • poemonapage ha detto

      …respiriamo… con calma… niente panico… Il dolore può essere superato. Sarà vero? Chissà. Per il momento restiamo nel dubbio, ma perlomeno non siamo sole :)

      Perdona la mia assenza dalla tue pagine, ultimamente… Ci tornerò di certo, ho proprio voglia di farmi trasportare dal tuo desiderio, che in fondo non è diverso dal mio.

      Un bacione!

  10. Fasix ha detto

    Hai sempre delle splendide parole Paola che evocano immagini dolci e forti nello stesso tempo. Grazie per le tue parole, buona domenica Fa.

    • poemonapage ha detto

      Grazie a te, Fa, per non avermi mai abbandonata :)

      Le immagini vogliono proprio essere come le hai appena descritte tu… grazie di averle capite. Ti ringraziano anche loro :)

      Buona domenica a te, mio caro!
      Un abbraccio.

  11. Harielle ha detto

    Siamo sempre un po’ nudi davanti ai veri sentimenti,bravissima, Paola, un abbraccio e a presto!

  12. annitapoz ha detto

    Versi che trasudano sensualità, desiderio, malizia, voglia d’appartenere non solo a te stessa; vi leggo anche la sofferenza ma la porgi con discrezione, senza piangerti addosso. Vi trovo anche un’offerta della tua intimità ma con grande eleganza, senza ostentazione. Scrivi molto bene! Ciao, Annita

    • poemonapage ha detto

      Riesci sempre a capirmi fino in fondo. Grazie. Grazie mille, grazie infinite…
      Mi regali sempre commenti che sono più belli dei miei articoli stessi.
      Sei davvero gentile, mi fa proprio piacere averti qui…

      Un bacione, mia cara Annita! :*

  13. marinz ha detto

    “sei tu la negazione, non io…” “Poiché no non sussiste” “Cos’altro è un no se no / del tuo nome la prima e l’ultima lettera?”
    Parole forti che indicano una lotta “interiore” che ognuno ha nell’affrontare la vita ogni giorno… L’essere o non essere di shakespeariana memoria… Il fare o non fare del quotidiano… il “cogito ergo sum” cartesiano

    E mi piace il ruolo del panettiere che lavora di notte e quindi vive la notte in modo “caldo”… non credo che sia scelto a caso questo lavoro

    Complimenti!!!

    • poemonapage ha detto

      Le lettere, i no, il pane… nulla di tutto ciò è casuale. Qualsiasi cosa io scriva, bene o male che venga, ha radici profonde nella realtà… non è un semplice esercizio di immaginazione.

      Grazie per aver notato il dettaglio del panettiere… ci tengo molto :)

      Complimenti a te, comunque – non a me ;)

      Un bacio!

      • marinz ha detto

        Una precisazione: non intendevo dire che le cose scritte sono “semplici esercizi di immaginazione” … anzi le trovo molto “vere” per come sono descritte :o)

        Il mio unico “pensare” era sul panettiere come scelta di un lavoro che abbiamo il contrasto tra buio e caldo, notte e lavoro che è “strano” come riferimento ma molto “visibile”

        Rilancio, comunque a te, i complimenti :o)

        Un sorriso :)

        • poemonapage ha detto

          Carissimo,

          avevo capito perfettamente quello che volevi dire, quindi perdonami se la mia risposta sembrava avere un tono minimamente polemico… Non volevo! Anzi, ti devo ringraziare per la costanza che ci metti nel seguirmi… ne sono onorata :)

          In realtà, anche se non sono stata bravissima nell’esprimertelo, sono a dir poco felicissima che tu abbia colto il dettaglio del panettiere (dettaglio per me estremamente importante…) :)

          Ti mando un bacione! :*
          Buona notte!

  14. maria cavallaro ha detto

    versi forti come forti sono le emozioni da cui scaturiscono. un abbraccio cara. Maria

  15. Signorasinasce ha detto

    “Sei tu la negazione non io”
    La forza sta tutta nell’avere il coraggio di capirlo.
    Bellissima ode.
    Complimenti

    • poemonapage ha detto

      E quando lo si capisce, il mondo ti crolla addosso. Saperlo e rendersene conto sono due stadi completamente diversi… L’ho provato su me stessa: quando diventi consapevole di una cosa così, ti senti finita.
      Ma è anche vero che ogni porta d’uscita è un ingresso per un’altra parte…

      Un bacione!
      E grazie infinite per tutto…

  16. topinapigmy ha detto

    Aspettavo un altro tuo post. Ciao. Bellissime parole come sempre. Riesci davvero ad emozionare in ogni riga. Leggerti, è più che vedere, riesci ad andare oltre. Complimenti Paola. Un forte abbraccio.

    • poemonapage ha detto

      Wow, che onore… Grazie mille, non so come altro dirtelo, sei così cara e gentile… Ora non connetto dalla stanchezza, ma domani passerò a trovarti sul tuo blog! :)

      Grazie per aver saputo e voluto leggere oltre. Il merito è soprattutto tuo… :)

      Un forte abbraccio
      e dolce notte a te! :*

  17. Nyno_ ha detto

    Bellissime le parole..
    e intense le immagini
    riportano tutto
    anche senza parole..

    un bacio…

    Nyno.

  18. massi64 ha detto

    Libera ,audace ,

    piena di colori

    tra le pieghe infinite

    della Tua mente ,

    ogni emozione è un istante

    di vita …

    …che torna sempre

    a riportarmi

    in quel RANDAGIO …

    …RICORDO…

    massi.

    • poemonapage ha detto

      Grazie per queste parole…
      Libera, sì, almeno nelle parole. Almeno qui…
      Spero di non averti riportato un ricordo troppo doloroso… i randagi non hanno casa, perciò se vorrai conservare il tuo prezioso ricordo dentro queste pagine, e venirlo a trovare ogni tanto, fa’ pure… Per me sarà un piacere ospitarlo.

      Un caro saluto!
      Buona giornata! :)

  19. quello che dico pure io no non sussiste in certi frangenti !!!
    i like assaje….bella bella davvero !!!

    • poemonapage ha detto

      Ahahah! Che mito che sei! :)
      Ma sì, diciamo che tutti ogni tanto diciamo cose che proprio “non sussistono”… ahahah! Ma tu le dici bene… :)
      Passerò da te di certo!
      In questi giorni sono stata presissima dall’università ;)

      Un bacione!
      Buona serata :)

  20. marlesia ha detto

    è meraviglioso questo post.
    evoca nella mente bellissime immagini

    • poemonapage ha detto

      Ti ringrazio di cuore! Grazie davvero per esser passata! :)
      Sono appena (ri)passata dal tuo blog e ho trovato un sacco di articoli succosi… :)
      Dopo cena me li gusterò per bene!

      Un bacione, e grazie di nuovo! :*

  21. DISTRATTA ha detto

    Esterni bene e tanto.
    Grazie Pa’

    DIS.

    • poemonapage ha detto

      Cara Dis,
      ogni tua parola arriva dritta al cuore di chi la legge. Sei meravigliosa nel tuo saper essere così immediata e diretta!
      Ti ringrazio per la tua costante presenza (per me sei molto importante, ti stimo un sacco!) :)

      Un bacio!

  22. willyco ha detto

    partire da un sentire così acuto porterà bene, a te e a chi ti incontrerà. La tua scuola è forte, liberarsi dal rifiuto, dall’assenza, regala una libertà inaudita. Stai bene Paola, inizia e non stancarti

    • poemonapage ha detto

      Grazie davvero per questo commento a dir poco incantevole! :)
      Hai percepito perfettamente le mie intenzioni… ti ringrazio di essere stato così sensibile!

      A prestissimo!
      Un abbraccio…

  23. tiddominstrel ha detto

    Adoro questo velato erotismo. E mi piace il tuo modo di usar le parole. Davvero complimenti.. :)

  24. Godot ha detto

    Bei versi anche se un po’ malinconici… :)

    • poemonapage ha detto

      Ciao splendore! :)

      Grazie mille…

      Eh sì, la malinconia è onnipresente… è la principale fonte di innumerevoli riflessioni in versi, per me…

      Ti mando un abbraccio caloroso! :)

  25. Carolina ha detto

    FAntastico e non aggiungo altro.

  26. Maria ha detto

    Io non mi illudo più.
    Non ce la faccio più.
    Meglio darci un taglio.
    Cercare di cancellare i ricordi e le sensazioni.

    • poemonapage ha detto

      No, bellissima, non cancellare niente… Anche le più grandi tristezze potranno un giorno farti star bene… Arriverà il giorno in cui ricorderai solo il meglio, e quel giorno ti sentirai bene! Però non devi viverla come una sconfitta, bensì come una tua personale vittoria… devi pensare che, grazie a te stessa, sei riuscita a fare un passo in avanti e a non restare in balia del dolore… Accantona le illusioni, ma goditi i bei ricordi… presto verranno sostituiti da caldi e tenere nuove realtà… credici, e sarà così.

      Un bacione! :*
      Ti ringrazio tantissimo per esser sempre con me!

  27. che bella dedica che hai fatto non solo a te ma anche a chi vorresti sentire in quel tuo corpo che descrivi come una voragine di sensi inappagati!
    è dolce e sensuale il modo in cui descrivi, te
    il tuo corpo!
    autoerotismo esplosivo!

    • poemonapage ha detto

      Wow, che splendido commento! :)
      Grazie mille davvero… mi lasci senza parole (perché le tue sono tanto care!).
      La dedica a me stessa è l’unica arrivata a destinazione (non è difficile trovarmi, ahah! io sono io, ahah!)… La dedica a “lui”, invece, non arriverà mai… Avrebbe dovuto aguzzare le orecchie, ma non l’ha mai fatto…

      Un abbraccio caloroso!
      Un grazie profondo!

  28. Ho vagato un po’ tra le tue parole…
    Complimenti…
    Belle descrizioni, turbinii di sensazioni, piacevolissime immagini.

    ( E grazie per essere passata da me…)
    Un sorriso.
    S.

    • poemonapage ha detto

      Figurati, per me è un piacere passare da te!

      Grazie per questo “tour” tra le mie parole, sei tanto gentile… :)
      Mi fa piacere che tu abbia provato quelle sensazioni, grazie di nuovo, di cuore!

      Un bacio grande
      e dolce notte! :*

  29. altrove76 ha detto

    Le parole perdono peso e scivolano sulle piastrelle gelide,
    risalendo sulla pelle colorata da voglie silenziose e rifiuti usati adesso per dipingere vuoti da colmare.
    Bellissimo.

  30. “Fortemente intensa” Bravissima
    Un caro saluto
    Buona serata
    Trisch

    • poemonapage ha detto

      Quanto mi piace come descrizione! Grazie mille, mi fai sentire come se quello che scrivessi non fosse da buttare… Di nuovo grazie…

      Un bacione
      e buona notte, dolce Trisch! :*

  31. semprevento ha detto

    E’ veramente bella…
    ma una frase mi colpisce..
    “”illudo l’aria di poterti incontrare””
    ..già…forse perchè l’aria mi riporta sempre il vento…
    forse perchè in questi giorni il vento è scirocco…qui…
    e seppur sia forte..forse fa meno male…
    e mi rendo conto di un sacco di cose…

    …sei troppo brava bella donna…hai l’arte tra le dita…
    Buona serata Paola…
    vento

    • poemonapage ha detto

      Che bello quando passi a trovarmi, mio dolce soffio di vento preferito! Mi rendi felice :)

      Grazie, dovevo immaginarlo che tu fossi in grado di comprendere quel verso così profondamente… D’altronde, tu sei il vento…
      Spero che lo scirocco e la sua forza siano sia sempre lì a sorreggerti, in questi giorni… Rendersi conto della realtà delle cose è talvolta liberatorio… Nulla è più libero della verità stessa…

      Spero che verrai a farti un giro a Milano, un giorno!
      Un bacio a te, mio bel soffio d’aria…
      Dolce notte!

  32. bellombra ha detto

    Ciao…sei bravissima! Hai il raro dono di saper rendere attraverso parole un bombardamento di immagini e di sensazioni! grazie

    • poemonapage ha detto

      Ciao carissimo! :)

      Grazie a te per esserti fatto trasportare da questo bombardamento, allora… Apprezzo tantissimo la tua visita e questo fantastico commento… :)

      A prestissimo!

      ps: se clicco sul tuo nome non mi riporta al tuo blog… :( Come posso fare?

      Un bacione! :*

  33. pani ha detto

    contrastata nel colore (gambe nere e pelle scoperta)
    e nel calore (il pavimento gelido e le mani calde da panettiere). Presenza e negazione, la prima e ultima lettera, insomma, come sentirsi soli sulle montagne russe. Un’intrigante istantanea.

    • poemonapage ha detto

      Wow.
      Di nuovo, wow.

      La tua analisi è a dir poco meravigliosa. Mi fai commuovere. Sei riuscito, con la tua grande sensibilità e la tua grande intelligenza, a capire tutto…

      Ti devo davvero ringraziare. Non sai quanta gioia tu mi sia riuscito a donare.

      Un bacione!
      Buona notte… :*

  34. poemonapage ha detto

    VI ADORO, uno a uno! siete fantastici!
    Stasera risponderò a ciascuno di voi… e nel frattempo vi ringrazio di cuore per questi SPLENDIDI commenti! Siete uno più meraviglioso dell’altro! :)

    Un bacione, dolci amici! :*

  35. parolesenzasuono ha detto

    delicata cronaca di una sapiente masturbazione a mò di offertorio per una assenza-presente—

    un atto di religiosa devozione—

    il coraggio di mostrarsi nudi, bè, è un tema a me caro, ne ho scritto qui, ad esempio

    http://parolesenzasuono.wordpress.com/2011/11/18/quello-che-non-si-vede/

  36. midnightbright ha detto

    L’anima mia è fuggita per scrivere ancora una volta,
    corpo e mente lasciati
    a sbrogliare una matassa di sensazioni e congetture
    probabilmente inestricabili.

    Once again
    I’m falling into the blue of this growing ocean,
    ancora una volta nuoto verso di te
    confuso dalle luci della costa.

    Trema il cono di luce
    che inquadra il tuo corpo sul pavimento,
    ombre nere di nylon sfidano a scacchi la realtà sulla tua pelle nuda
    e negli specchi un altro mondo,
    un altro tempo s’affacciano nella stanza.
    Braccia forti,
    braccia note si riflettono su di te,
    da un sogno d’estate
    che invece era vero
    era l’ultima volta…

    Il brivido ti percorre
    come dita che scorrono
    su un pianoforte,
    come nel più recente concerto
    quand’eri direttore e orchestra
    e la musica suonava
    tutt’intorno e dentro te.

    Asciuga le lacrime
    con il caldo ricordo di quella notte
    quando il tuo amore riempiva entrambi
    e capirai di non essere mai sola.

    Last for last once again.

    Davide

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: