51. “Appartengo alle persone, non ai luoghi”

23 aprile 2012

Dare un senso alla vita

benché ciò che per te ha senso

sia lontano dall’esserci.

Abbandonare, a scadenze regolari,

ed essere abbandonata.

Bipolare come solo lo stesso treno sa essere,

sono discesa e salita,

ritorno e andata.

E l’ultimo bacio non è mai abbastanza,

l’ultima ora troppo corta,

l’ultimo treno troppo puntuale.

Lascio il sole e la neve,

trovo grigio e sale.

In pianura cerco il pendio,

sul pendio la vetta.

Dall’alto della mia miseria

d’amante lontana

osservo il mondo deformarsi in binari

e le città divenire alberghi a ore.

Vorresti farne una casa,

ma abiti una stazione.

Ospite di altri cieli,

conti le nuvole sulla testa,

e sotto i tuoi piedi,

conoscendone già la risposta.

Un imprevisto,

un imprevisto che renda l’addio meno certo.

Che sopraggiungesse…

Non trovo significato

al lusso sfrenato di certe prime classi,

questi sedili non sono che passeggeri permanenti.

E sebbene il viaggio arricchisca la mente,

mente chi dice di non desiderare una patria.

Appartengo alle persone,

non ai luoghi,

ma la terra che calpesto

vorrei fosse più ferma:

i corridoi di questo treno

li tollero solo quando culminano con te.

Soffro di depressione post felicità,

ogni singola volta.

Non disdegno la malattia

solo per la sua fase felice,

e mi lascio infettare di proposito,

conscia della contropartita.

Raggiungo la destinazione voluta dal biglietto,

e preparo le chiavi di casa:

sto per aprire la porta sbagliata.

About these ads

36 Risposte a “51. “Appartengo alle persone, non ai luoghi””

  1. poetella ha detto

    ragazza…
    che destino comune, il nostro!
    (e poi, quella foto…quel tipo…uhm…a me ricorda qualcuno. A te?)
    Gran bel post.
    Tristanzuolo, ma…bello.

    E poi, la tristezza passa. Le parole scritte, no.
    ;-)

    • Nemo Spleen ha detto

      Curioso come George…
      Chi ti ricorda quel “tipo”?
      Te lo chiedo perché il “tipo” della foto sono io (:

      • poetella ha detto

        beh…somigli molto ad un altro…tipo…
        (siete bellissimi tutti e due!)

        • Nemo Spleen ha detto

          Ti ringrazio!
          Mi stupisce il fatto che qualcuno mi somigli tanto!
          Chi ti ricordo?
          (sempre più curioso come George)

          • poetella ha detto

            ciao, Nemo curioso.
            solo in quella foto mi ricordi “qualcuno”…sembra una sua foto di, diciamo, vent’anni fa… In questa del profilo, no. Chi sia quello che mi ricordi è piuttosto scontato, no? L’amore mio! e ora basta occupare spazi impropri…ok? Vieni da me, o verrò da te…
            Perdono, cara ospite, per l’invasione!

            • poemonapage ha detto

              Ma qui siete i benvenuti! Anche perché sono stata io la prima a chiedere ad Alec una risposta alla tua curiosa domanda! (:
              Ma giustamente non ho fatto altro che alimentare anche la sua curiosità. (:
              Ti dirò, le tue risposte non placano la mia curiosità… anzi, vorrei quasi saperne di più!
              La foto dunque ti ricorda qualcuno di importante della tua vita? Mi fa piacere che tu riesca a vedere un po’ di te stessa su queste pagine, benché queste pagine nascano da una base profondamente personale. E’ bello condividere le emozioni… probabilmente significa che alcune emozioni sono universali.

              Una foto e una poesia strettamente collegati, per me.

              Un abbraccio, Poetella!
              E ovviamente un bacio, Alec!

              • poetella ha detto

                e sì, come ho detto ad Alec, quella foto mi ricorda alcune foto di una persona molto, molto importante, nella mia vita. La più importante di tutte! Ovviamente so che non è lui, adesso. E, tra l’altro, in quella foto è un …bimbo…e ora, invece è un uomo. E che uomo!
                Quello per il quale mi sono messa a scrivere in modo forsennato, da quattro anni a questa parte.
                Quello che m’ha insegnato la pazienza, l’allegria, la voglia di vivere il presente senza starmi a preoccupare del futuro, che tanto…che ne sai del futuro! Quella che m’ha fatto accettare anche momenti meno belli, perché di bellissimi ce ne sono, ancora. E ce ne saranno, con o senza di lui. La vita ci riserva sempre sorprese e attaccarci disperatamente alle certezze è sciocco. Come dice lui, la Bellezza è ovunque. (anche se, onestamente, uno più bello di lui ancora non l’ho visto!)

                Sono una privilegiata, tutto sommato.

                E grazie dell’ospitalità!
                Bacetti a pioggia.

  2. Claudio's ha detto

    Nel tormento di un’Anima una Vita che grida le sofferenze del Cuore!
    Un abbraccio di cu♥re!! (bellissima!!!!)
    Claudio

  3. Cose da Blog ha detto

    Conosco la depressione post felicità… Quanto tormento per un’anima piena di domande. Spero possa ricordarsi di non appartenere nemmeno alle persone

    • poemonapage ha detto

      E’ una depressione egoistica, probabilmente… Ma siamo umani, abbiamo il diritto di vivere intensamente e di soffrire per l’appena trascorsa felicità. La ricerca della felicità non finisce mai…

      Si può non appartenere alle persone? Forse si può. Ma io non ne sono capace…

      Grazie di cuore per aver lasciato il tuo prezioso commento!
      Un bacione!

  4. bellissimo e intenso come sempre, buon inizio settimana cara Paola!

  5. silevainvolo ha detto

    non sbagliare porte da aprire o mazzi di chiavi dove le serrature sono cambiate… non so io vorrei solo stare alla finestra piuttosto che aprire porte e prendere treni conosco questi viaggi verso non case di momenti frammenti di vetro spesso già infranto, il tuo posto non è mai quello.

  6. Teresa ha detto

    Siamo due anime tormentate che gridano alla vita le nostre sofferenze….in questo post mi riconosco tua gemella….
    Un forte abbraccio

  7. “Soffro di depressione post felicità” quanta amara verità in questo verso…
    http://allegriadinubifragi.wordpress.com/

  8. Drimer ha detto

    In fondo è un bel tipo…di depressione.
    Un sorriso :-)

  9. anonimo. ha detto

    51/2. nuda. calpestata come un binario. ho voglia di cazzo.

  10. intesomale ha detto

    probabilmente, appartenere è una cattiva idea, non conta se a cose, persone o luoghi…

  11. Insenseofyou ha detto

    Appartenere appartenendosi è donarsi completamente, divenire plasma che assume la forma dell’involucro… A volte capita, può riuscire….. ma senza eterno…..

  12. stefano ha detto

    Appartenere alle persone a volte è impossibile. ;) Le persone tendono a disumanizzarsi più del necessario :P

  13. dolceuragano ha detto

    Buongiorno Paola, sereno inizio settimana, con amicizia e simpatia, un abbraccio e un sorriso, Carla
    http://kue.altervista.org/wp-content/uploads/2010/03/buongiorno2zs1.jpg

  14. dolceuragano ha detto

    Ti lascio un augurio per un sereno fine settimana, un abbraccio con amicizia. Carla

    http://img190.imageshack.us/img190/8491/buonweek0503.jpg

  15. mohinancy1405 ha detto

    Buona domenica !..
    & grazie Cioa !..
    *:;:*:*:*:*:*:*:;:*

  16. mohinancy1405 ha detto

    Ciao .,. Abbraccio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: