67. “Un suonatore”

5 dicembre 2012

67

Conosco un suonatore di musica

che quando ti guarda ti viene da morire

perché di solito dedica i suoi occhi alla libertà,

e quando sceglie il tuo viso

quale sua ciotola di pensieri

allora ti senti onorata

e vorresti raccoglierli dal fondo.

Non è fedele a nessuna e ama solo la gente.

Improvvisa ovunque e non solo canzoni.

Progetta il futuro non credendo al domani

e paga i conti di chi lo seguirà a baciare.

Ti loderà la luna, anche se è calante,

e si dimenticherà di voltarsi per salutarti

mentre vai verso il portone di casa.

Lui ha gusti che non finiranno mai di sorprenderti,

come quei quadri che vuole appendersi al muro:

un puntino al centro e il non colore tutt’intorno.

Tu ci potresti vedere il vuoto,

ma lui ci vede uno spazio da riempire.

Fiumi di birra gli inondano lo stomaco,

eppure avrà un sorriso gentile

per te che non camminerai diritta.

Rimarrai attonita per la sua profondità

e piangerai la superficialità dei suoi gesti per te.

Lui è magnanimo con tutti, a tutti regala qualcosa.

Ma non ti restituirà il favore

di avergli donato la tua giovane primavera.

La sua noncuranza non affliggerà la sua musica,

ribollente di dettagli acquistati all’ingrosso,

e i suoi occhiali neri

non ti schermeranno il cuore dalle ustioni.

Lui è uno che per un plettro si farà chilometri,

ma che non avrà tempo di cercarti su una mappa.

Mai fare programmi se il programma non è la casualità.

E se gli chiederai di ricordarsi di te

si dimenticherà chi sia stato a chiederglielo.

Conosco un suonatore di musica,

ma questo suonatore non mi conosce più.

 

About these ads

52 Risposte to “67. “Un suonatore””

  1. Bellissima cara Paola, e sì, ci sono persone così….mamma mia che foto, ora ricordo perchè da ragazzina era la mia passione Delon! ;)

    • Dolcissima Silvia,

      capisco anch’io la tua passione per Alain Delon… eheh! Volevo uno sguardo intenso, unico, sensuale, profondo… chi meglio di questo meraviglioso uomo…! (:
      Dato che lui è un attore, ho pensato fosse perfetto per questa parte… ahah!

      Un bacione! :***

  2. Anonimo said

    Come dire: ha memoria solo per la musica…

    • In un certo senso sì. Per carità, mi rendo conto in prima persona di non poter dare a tutti ciò che questi “tutti” vorrebbero da me – quindi non lo biasimo. In fondo io lo amavo anche perché era così.

      Oltre ad avere “memoria” solo per la musica, come dici tu, direi anche che ha/aveva “amore” solo per la musica…

      Questa poesia non è un rimprovero, ma una semplice constatazione della mia sofferenza di fronte a una tale distanza (nei confronti del mio amore).

      Un caro saluto!

  3. Drimer said

    …mmhh…potrei metterci la faccia, ma non essendo un attore preferisco rimanere qui ad ascoltare i tuoi pensieri, sempre belli.
    Un sorriso, ciao Paola :-)

    • Non conta l’essere attori (:
      La mia battuta a Silvia (In Fondo Al Cuore) era giusto per fare un commento “al femminile”… ahah! Alain Delon personifica benissimo le caratteristiche descritte dalla poesia, ma ciò non significa che sia l’unico in grado di poterle veicolare (;

      Grazie per aver ascoltato. Il piacere è tutto mio! (:

      Un sorriso anche a te
      e un bacione!

      • Drimer said

        Grazie a te che ci hai fatto ascoltare, anche questa volta, una bella melodia con note scandite al momento giusto.
        Oohh…ce le hai “suonate” anche a questo giro :-)

        Un abbraccio Paola e…buon weekend!

        • Ahahah! Che caro! (:

          Di nuovo, tanto affetto per te che ti sorbisci le mie lagne… ahah! (;

          Buon weekend anche a te! Io sto preparando una festa a sorpresa per una mia amica! Lo posso dire perché tanto dubito che passi da queste parti (e speriamo che queste non siano le ultime parole famose, ahah!).

          Un bacione!

  4. luna said

    Anch’io in genere dedico i miei occhi alla libertà..ma qualcuno ancora lo riconosco! Notte…

    • Sono splendidi gli sguardi orientati verso la libertà… affascinano, ma al contempo fanno paura, perché sai che al loro cospetto non potrai che essere una passante…

      Ma se c’è chi, come te, riesce a “trattenere” qualcuno, allora tanto di cappello, carissima Luna!

      Un abbraccio e grazie di cuore per il commento!

  5. Rebecca said

    Grandiosa cara Paola.. ti abbraccio Pif♥

  6. gelsobianco said

    Quanti nascondono la loro incapacità di amare veramente dietro un amore-paravento che, in questo caso, è la musica!
    In realtà amano solo se stessi.
    Bella poesia!
    Comprendo come tu ti sia sentita!
    Un carissimo saluto
    gb

    • Dolcissima e lungimirante Gelsobianco,

      amo l’espressione “amore-paravento”… ti ringrazio per averla creata e utilizzata, descrive perfettamente il tuo e il mio pensiero. La musica (in questo caso) sarà sicuramente un grande amore, ma è vero, è anche un espediente per nascondere la propria incapacità di condividere altro. Mi domando solo se sia un’incapacità radicata in lui, o semplicemente un’incapacità relativa. Relativa al rapporto con colei che l’ha amato senza essere amata.

      Forse, ormai, la risposta poco conta.

      Un carissimo saluto anche a te
      e grazie per le tue riflessioni sempre azzeccatissime e profonde!

      Un bacio!

      • gelsobianco said

        Secondo me è una sua incapacità, radicata in lui.
        La vita presenterà il suo conto.
        Anche a lui…
        E lui non potrà girarsi facendo finta di nulla.
        La vita vuole essere pagata.
        E’ esigente e puntuale.
        E lui dovrà estinguere il suo debito totalmente.
        Allora, forse, ricorderà…

        Un abbraccio
        Bella la chiusa!
        gb

  7. elinepal said

    Bella….. e che dispiacere!

    • Grazie, carissima! (:

      Già… è stato un dispiacere infinito… Scriverne, forse, lo alleggeriva momentaneamente.

      Un bacio grande!

      • elinepal said

        credo di si, scrivere alleggerisce, o quanto meno si ricrea una sintonia con il mondo. Il dolore tende a chiudere, e la chiusura non aiuta a metabolizzare. Diventa una tomba. Un circolo vizioso. A me scrivere mi ha riaperto al mondo e il mondo mi ha risposto ridandomi energia vitale.

  8. luli118961 said

    Ciao son passata per augurarti un buon inizio per le feste di Natale … un sorriso … Luli

  9. taleofmine said

    Splendida. Soprattutto per le immagini poetiche. Complimenti. :)

    • Grazie mille mille mille! (:

      Troppo gentile. E’ semplicemente la trasposizione, a parole, della figura (fisica e non solo) della persona in questione. Darò a lui il merito (o il demerito, ahah!) (:

      Un bacione!

  10. Alice. said

    “Rimarrai attonita per la sua profondità

    e piangerai la superficialità dei suoi gesti per te.

    Lui è magnanimo con tutti, a tutti regala qualcosa.

    Ma non ti restituirà il favore

    di avergli donato la tua giovane primavera.”

    Che bellissime parole!

  11. beta endorphin said

    Bellissima poesia, bellissima foto.
    Quello che hai descritto capita ogni volta che si ci trova a relazionarsi con qualcuno che noi (lui) pensiamo (pensa) essere superiore e migliore in qualche cosa, che sia la musica o l’arte; le strade possibili sono due, lasciare correre e restare sempre in secondo piano o rompere accettando il dolore dello strappo..
    Mai facile in ogni caso!
    Un bacione mia carissima blogofriend e buona serata!!

    • Mia magnifica blogofriend! Grazie di cuore per questo commento estremamente interessante! Mi dai sempre ottimi spunti (:

      Ricordo di aver letto, anni fa ormai, una dichiarazione in cui Robert Smith affermava che sì, amava sua moglie, la amava da impazzire, ma che non l’avrebbe mai amata quanto amasse la musica.
      Ricordo perfettamente anche la mia reazione spontanea di fronte a queste parole, a metà strada tra l’essere rimasta attonita e l’essere rimasta affascinata.
      L’amore per una passione è di certo fonte di profondi sentimenti – io lo so perché lo provo per l’inglese. Ma non è anche un modo per nascondersi dietro l’incapacità di amare una persona in carne ed ossa? Io credo di sì, dato che (in un caso simile) un amore non esclude l’altro.
      (;

      Un grosso grosso abbraccio, cara amica mia! :***

    • gelsobianco said

      Splendida!
      Grazie.
      SCusami, se mi sono permessa lasciare questo mio commento.
      Mi è nato spontaneo.
      A presto, cara poemonapage.
      gb

      • Non ti devi affatto scusare! (:

        Anzi, tutt’altro… mi fa piacere che qualcuno abbia notato questo commento (: E’ il commento di una delle mie migliori amiche, postato in diretta davanti a me… ahah! Ero a casa sua e cercava di prendermi in giro, ahahah! Tant’è che si è messa a declamare la poesia ad alta voce, scherzosamente! ahahah!

        Comunque questa canzone, proveniente dai ricordi della mia adolescenza, l’abbiamo rispolverata negli ultimi anni, ahah! (:
        Poi mi prende in giro perché dice che sono la Lana del Rey della poesia, ahahaha! Quante risate! (:

        Lascia tutti i commenti che vuoi, a me fa solo tanto piacere (:

        From Paola with love!
        (se la mia amica legge questa chiusa rincomincia con le prese in giro… ahaha!).

        Mille baci!

  12. Mi sa che gli aggiornamenti non mi arrivano….
    devo recuperare qualcosa…nel grayyempo spero che stai bene…
    Mi domandavo dove fossi dinita…
    ora che ti leggo so che ci sei….
    ..ripasso con calma…
    felice di averti trovata.
    baci
    vento

    • Felice io di risentirti, splendido soffio di vento… (:
      Devo ripassare con calma anche io dalle tue parti…
      Nel frattempo spero che tu stia bene, mi dici… l’ultimo mese e mezzo è stato (e continua ad essere) difficile. Devo trovare la forza dentro me stessa, devo e posso farcela…
      Spero che tu stia meglio di quanto non stia io e mi auguro di cuore che il Natale sia per te fonte di gioia e non di malinconia.

      Con tanto bene,
      Paola

  13. Un suonatore è come un sognatore, ascolta per un attimo i sussulti del cuore ma poi preferisce andare …
    http://lungolavia.iobloggo.com/412/oltre-l-amore

  14. bè, ci sono anche suonatori di parole, direi—

  15. poesia meravigliosa… un suonatore che sa vedere un mondo dove per gli altri non c’è nulla
    è uno che crea magia,
    e non potrà mai fermarsi in un posto solo,
    e non potrà mai mettere radici,
    sarebbe come ingabbiare la libertà.

    La sua bellezza è il suo essere evanescente (almeno lo penso io)

  16. luli118961 said

    Buon pomeriggio … ti auguro un sereno Anno Nuovo … Luli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: